Carlo e Gigio

17 Responses to Carlo e Gigio

  1. Interator says:

    La politica può essere “giustificata” dalla voglia di mantenere le poltrone o perdere come sempre ma con minor scarto.
    In merito ai milanisti che la pensano come hai scritto, invece, penso alle parole di Einstein sull’universo e sulla stupidità umana

  2. Jorge Mungand says:

    Il danno economico che subirebbero perdendo Donnarumma a parametro zero è quasi paragonabile a quello che subirebbero se rinnovassero a certe cifre (perdendone però il vantaggio tecnico, è un ottimo portiere).
    Calhanoglu è un giocatore mediocre invece, dovrebbero essere grati alla juve

  3. rubensosa80b rubensosa80 says:

    Ma davvero c’è qualcuno che vuole fare il sindaco di Roma?

  4. antonior66 says:

    Diciamo che nella parte politica del post ci sono tante inesattezze. Calenda non ha utilizzato il PD per farsi eleggere, ma ha portato molti voti al PD candidandosi. E non è uscito un minuto dopo, ma è uscito, coerentemente con quanto aveva sempre sostenuto, quando il PD si è alleato con i 5S dopo la caduta del Conte1. Non sto dando una valutazione di merito, ma sto dicendo come sono andate le cose.

    • Rudi says:

      Quindi è giusto che se non condividi un’alleanza te ne vai per conto tuo… Poi ti chiedi come abbiano fatto certe idee – tipo il vincolo di mandato – a sfondare anche a sinistra…

      • Jorge Mungand says:

        Quello di Calenda lo definirei un “opportunistico moto di orgoglio”.
        Aspettava l’occasione per filarsela in modo dignitoso dal PD, la totale inconsistenza e mancanza di strategia del partito gli hanno offerto una scappatoia che lui ha mascherato con la coerenza.
        In ogni caso, che si tratti di coerenza o di opportunismo penso che un personaggio dell’intelligenza di Calenda fosse sprecato in un calderone eterogeneo come il PD, merita la chance di dire la sua a mio avviso.

      • antonior66 says:

        Io non ho detto che sia giusto. Ho detto solo che tu hai dato un’interpretazione tendenziosa di quello che è successo. E poi, non importa che sia giusto per me o per te, ma appunto perché non c’è il vincolo di mandato, per fortuna, è legittimo quello che Calenda ha fatto. E per certi versi apprezzabile. Poi, probabilmente, io non lo avrei fatto.

      • Rudi says:

        Legittimo, certo. Apprezzabile, no. Che “la gente” consideri tutti uguali, tutti che pensano solo al proprio tornaconto, discende anche da certi comportamenti. E il “vincolo” dovresti sentirlo verso chi ti ha votato… Dopo Renzi, nessuno ha attaccato Zingaretti quanto Calenda.

      • antonior66 says:

        Io l’alleanza con chi accusava il PD di essere il partito di Bibbiano (oltretutto abito a venti minuti di macchina da Bibbiano, ed è un paese molto carino e ben tenuto) l’ho vista come un male necessario. E che un personaggio di primo piano dica no a tale alleanza lo ritengo apprezzabile. I 5S nella mia classifica vengono poco dopo i fratellini e i leghisti, alla pari di quel che resta di Forza Italia.

      • Rudi says:

        Non abbiamo la stessa classifica… Ma con o senza il M5s, vedremo dove va il Pd a ottobre.

  5. metalupo says:

    Cheppalle sti personaggi.
    Almeno i clienti di Raiola sono espliciti.

  6. denny says:

    1) il pd a roma non vuole candidare zingaretti? calenda credo che abbia detto che vuole fare il candidato “indipendente” 2) ma ci dobbiamo preoccupare pure per donnarumma e calhanoglu? se li prenda pure la gobba, o se li tenga il milan, spero solo che qualcuno non li voglia all’inter

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.