Il pozzo e il pendolo [The Pit and the Pendulum], Roger Corman, 1961 – [filmTv80] – 8

Vincent Price, John Kerr e Barbara Steele sono gli attori principali di questo horror gotico, che Corman ricavò da uno dei più celebri racconti di Edgar Allan Poe, riveduto e corretto dalla sceneggiatura di Richard Matheson, che ne enfatizza le anticipazioni psicanalitiche. Fotografia di Floyd Crosby (padre del musicista David), già operatore di Flaherty, Murnau e Zinnemann.

Film claustrofobico, costruito con pochissimi dollari. Nella Spagna del Cinquecento, in un castello isolato a picco sul mare, si presenta Francis Barnard, venuto dall’Inghilterra per chiedere conto dell’improvvisa morte di Elizabeth, sua sorella, al marito, Nicholas Medina. Inizialmente, l’orribile verità gli viene nascosta; nel castello si trovano anche Caterina, sorella minore di Nicholas, e il medico Leon, preoccupato per la salute dell’amico rimasto vedovo.

Pare che Elizabeth sia morta per un attacco cardiaco, dopo aver visto la stanza in cui Sebastiano Medina, il padre di Nicholas, torturava le sue vittime. E forse il bambino vide la terribile sorte riservata dal padre alla moglie e al fratello, sorpresi in flagrante adulterio.

Per due terzi della pellicola, Nicholas ci viene mostrato come un uomo fragile e traumatizzato, che vive nel dubbio di aver sepolto viva l’amatissima moglie; negli ultimi venti minuti si trasforma in un assatanato torturatore, sadico e folle, che non ha mai superato il trauma infantile e trae piacere nel rinnovarne il sanguinario rituale.

Tutte le scene si svolgono nel castello, punteggiate dalle onde che si infrangono sugli scogli e dall’immancabile temporale gremito di tuoni e lampi. Magnifica e ansiogena la lunga scena in cui i personaggi maschili lavorano per riesumare la salma di Elizabeth, nei sotterranei del castello. Nel labirinto di quei sotterranei, assisteremo alle scene più drammatiche e crudeli, quelle in cui la classe di Vincent Price mette ancora i brividi.

2 Responses to Il pozzo e il pendolo [The Pit and the Pendulum], Roger Corman, 1961 – [filmTv80] – 8

  1. Jorge Mungand says:

    L’ho visto in tempi relativamente recenti per un caso, sono sufficientemente giovane da trovare strabiliante che film girati con le tecniche di allora possano trasmettere un’inquietudine tanto forte.
    Ho iniziato ghignando della mancanza di realismo nella scena dell’arrivo al castello, ho finito con la pelle d’oca dall’agitazione.
    Sono anche sufficientemente ignorante da non aver mai sentito Vincent Price, ma credo gli vadano riconosciuti dei grossi meriti in questo film.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.