La donna di paglia [Woman of Straw], Basil Dearden, 1964 – [filmTv84] – 6

Tre motivi per ricordare questo film: il ruolo più spregevole mai interpretato da Sean Connery (aveva già fatto due volte James Bond e stava per girare Marnie); la magnifica interpretazione di Ralph Richardson, nei panni del più detestabile e sadico, razzista e tirannico fra i miliardari messi in scena dal cinema inglese; come Gina Lollobrigida indossava la sottoveste.

Soggetto tratto da un romanzo di Catherine Arley, sceneggiato da Robert Muller e Stanley Mann: è un melodramma con tinte di giallo, che sceglie la strada più facile – il classico complotto per liberarsi del riccone e appropriarsi dell’eredità – anziché rovistare nelle psicologie, e forse puntare sulla femme fatale che irretisce e rovina chi pensi di essere da lei amato.

Già interprete di Alexei Karenin, fra i protagonisti di Exodus e, in seguito, de Il dottor Zivago, Richardson interpreta Charles Richmond, un ricchissimo inglese, vedovo e senza figli, da tempo costretto sulla sedia a rotelle. Dopo vari fallimenti, viene affidato alle cure di un’avvenente infermiera di origini italiane, Maria, che resiste alle pressioni psicologiche del despota, poiché il nipote Anthony, che odia il vecchio, ha ideato un piano per fargli cambiare il testamento e spartirsi il patrimonio.

Il piano funziona: Charles chiede a Maria di sposarlo. Il vecchio si trasforma, diventa tenero e gentile con la consorte, ma il piano criminale non può certo arrestarsi per questo. Di ritorno da una gita a Maiorca sul suo yacht (insieme alla moglie e al nipote), l’uomo muore, proprio il giorno dopo aver cambiato il testamento…

Dicevo della Lollo in sottoveste: la sceneggiatura si preoccupa di costruire le condizioni affinché Maria possa rifugiarsi in qualche camera da letto e mettersi in libertà. Immancabilmente, poco dopo arriverà Anthony… Colonna sonora imperniata su Beethoven e il suo Fidelio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.