Profumo di donna [id.], Dino Risi, 1974 – [filmTv89] – 7

Tratto da Il buio e il miele, romanzo del ‘69 di Giovanni Arpino, è uno di quei film che poggiano su un’interpretazione eccezionale, accecante, che sfuoca quasi tutto il resto. A Cannes, Vittorio Gassman fu premiato come miglior attore; la pellicola raccolse due candidature all’Oscar come miglior film straniero e migliore sceneggiatura non originale (Risi e Ruggero Maccari); nel 1992 venne rifatto a Hollywood e grazie a Scent of a Woman, finalmente Al Pacino sollevò la statuetta.

Gassman interpreta un ex militare di carriera, Fausto Consolo, rimasto cieco e menomato a una mano in seguito a un’esplosione; reduce da Malizia, non ancora diciottenne, Alessandro Momo è la recluta Giovanni e Agostina Belli (mai così bella, ma doppiata da Vittoria Febbi) è Sara.

La consegna di Giovanni è quella di accompagnare l’ex capitano cieco in un viaggio, che da Torino passerà per Genova, Roma e Napoli. Fausto è tanto intelligente quanto burbero, furbo e sarcastico, il trauma l’ha reso cinico, o almeno ha accentuato questa sua propensione. Nulla gli pesa più che l’essere compatito. Quando ha bisogno di fare sesso, cerca una donna che corrisponda a certi suoi parametri.

Le donne sono la sua grande passione. Le fiuta, le soppesa, le valuta dall’odore. “Vede” oltre le apparenze, nascondendo un disperato bisogno di affetto. Mentre Giovanni vive l’ambivalenza dell’ammiratore che viene ripetutamente ferito dal suo idolo, Fausto non sospetta che quella che conobbe come una ragazzina si sia innamorata di lui. A Napoli, quando scopre che Sara vorrebbe stargli accanto, cerca di allontanarla, rendendosi odioso…

Il tono di commedia prevale a Torino, Genova (Moira Orfei interpreta Mirka) e Roma (notevole il colloquio del cieco senza fede con il fratello sacerdote, appare anche Alvaro Vitali nei panni di un cameriere), precipitando in malinconia nelle scene napoletane.

Gassman giganteggia, amabile e insopportabile a distanza di un attimo.

One Response to Profumo di donna [id.], Dino Risi, 1974 – [filmTv89] – 7

  1. piero72 says:

    A mio parere di spessore anche l’interpretazione di Momo (se non erro deceduto molto giovane)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.