Empoli-Inter, prima

Non sono 7 i punti da recuperare, ma 14, e bisogna vincerle tutte, le prossime quattro partite.

Si sarà notato che ho dedicato il 90 pe cento dello spazio alla prestazione dell’Inter e solo il 10 per cento all’arbitro e al “rigorino” per la Juve. Ma parlare di calcio è più complicato che accampare scuse, perciò ribadisco quanto segue: il rigore non c’era, il VAR non doveva intervenire, l’arbitro doveva confermare la decisione presa sul campo, accusare Dumfries è puerile, a maglie invertite non sarebbe mai successo.

Detto questo, nulla cambia rispetto al fatto che i cambi di Inzaghi non mi hanno convinto e che il secondo tempo nerazzurro – dopo la colossale occasione costruita e sprecata da Perisic – sia stato pavido e insufficiente.

Per la sesta volta – settima, considerando lo Sheriff – l’Inter si è trovata in vantaggio e per la quarta volta – quinta, considerando i moldavi – l’Inter si è fatta raggiungere. O vince di goleada o sbanda… A ottobre si è già consumato il bonus-rimonte di tutta la stagione. Possiamo dire quel che vogliamo sulla buona sorte (e altro) che accompagna il Milan, ma il Milan sa come difendere il vantaggio anche quando manca di 4-5 titolari.

L’Empoli ha sfornato Zielinski e Caputo, Krunic e Bennacer, Rugani e Dragowski, Di Lorenzo e Verdi, Saponara e Skorupski, Soriano e Farias… Risalendo un po’ indietro, vengono da Empoli Paredes e Di Natale, Montella e Tavano, Eder e Maccarone. Pure Vecino e Dimarco sono passati da lì. Insomma, spero che l’Empoli si salvi perché ha una tradizione di gioco spumeggiante, e sa fare player trading come pochi: a giugno venderà chi avrà più mercato e ogni calciatore sa che può mettersi in mostra per decuplicare l’ingaggio. Persino Pinamonti e Cutrone paiono già rinati; scommetto sui lauti incassi per lo svizzero Nedim Bajrami e lo scozzese Liam Henderson, possibili anche per il polacco Żurkowski e lo sloveno Stulac. All’Inter porterei Samuele Ricci.

Prima o poi, Inzaghi dovrà rinunciare a Dzeko (nessuno da quanto possa essere destabilizzante). Insisto che almeno mezzora andrebbe concessa a Satriano. Ma c’è solo un calciatore che pretendo di vedere in campo, stasera, il suo nome è Denzel Dumfries. Deve giocare, deve accumulare minuti, gli si può preferire Darmian nel derby, ma fra Empoli, Udinese e Sheriff spero di vederlo sempre titolare.

Se sei costretto a rincorrere – il Milan sta a più 10 – non puoi esagerare con il turn-over. Probabile il ricorso a Dimarco, immagino giocheranno sia Correa che Sanchez, sia Calhanoglu che Vidal. Anche Barella e Brozovic andrebbero centellinati, ma nei loro ruoli non si vede chi possa garantire un rendimento accettabile. L’Empoli corre, la partita andrebbe chiusa nel primo tempo.

5 risposte a "Empoli-Inter, prima"

  1. Luigi Baragiola 27 ottobre 2021 / 11:13

    Empoli -Inter o Inter -Empoli non sono mai state partite banali.
    La loro prima partita in serie A fu proprio contro L’Inter (sul neutro di Firenze). Venne decisa a favore dei Toscani da una rete di Marco Osio (non ancora “Sindaco”) . Nel match di ritorno Matteoli siglò il gol n. 3.000 della Nostra Inter in Serie A. Era l’86/87.

  2. piero72 27 ottobre 2021 / 15:16

    Lo ammetto tra mille sofferenze: quella del milan non è più soltanto fortuna. Aver superato anche l’insidioso Torino che con Juric è tornato tale è stato più di un segnale. Stasera mi attendo una bella partita, tante occasioni da ambo i lati e spero il ritorno alla vittoria per restare sul podio

  3. piero72 27 ottobre 2021 / 15:19

    Non mi è del tutto chiaro: Correa è indisponibile?

  4. denny 27 ottobre 2021 / 16:06

    Dopo “quella” partita del 2019 niente può più spaventarci. Credo di aver sofferto più della semifinale 2010 al camp nou, e non sto scherzando…

    • wwayne 27 ottobre 2021 / 22:39

      Quella sera soffrii come un cane anch’io, perché se Nainggolan non l’avesse buttata dentro noi viola saremmo precipitati in serie B. E magari ci saremmo rimasti per anni, perché per chi viene dalla A è terribilmente difficile ambientarsi in quel campionato: basta guardare com’è messo in classifica il Parma…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.