American Psycho, Mary Harron, 2000 [filmTv09] – 6

Lessi il romanzo, un quarto di secolo fa, e non ricordo lettura più agghiacciante e orrorifica. Varie volte dovetti chiudere il libro, non riuscendo a proseguire. Anni dopo, ho evitato di andare al cinema per verificare come avessero messo in scena quelle pagine. Cosa mi ha convinto a vederlo? 1) il fascino della paura. 2) il telecomando. 3) un cast strepitoso, anche se Oscar e Nominations sono venuti dopo: Christian Bale, Willem Dafoe, Jared Leto, Reese Witherspoon, Chloe Sevigny e Justin Theroux.

Non conosco personaggi più efferati di Patrick Bateman. Nemmeno Hannibal Lecter arriva a tanto, perché Bateman è la quintessenza della depravazione e non ha il minimo motivo per essere depravato. Giovane, ricco, affascinante, con bella fidanzata e bella amante, nessun vizio gli è precluso. Bret Easton Ellis lo volle immaginare come uno yuppie nell’America di Reagan. Allo scrittore vanno riconosciute intuizioni geniali: l’ossessione per i biglietti da visita, la spasmodica cura del corpo, un ambiente in cui tutti somigliano a tutti, il banale nozionismo associato alla muzak (Bateman ama Phil Collins e i Genesis più scialbi, Huey Lewis e Whitney Houston).

Bale era già un grande attore: riesce a dare spessore al malefico narcisismo di Bateman, ma la mole di situazioni ammucchiate nel romanzo non trova adeguato svolgimento nel film. L’indagine di polizia resta un’occasione perduta, l’odio verso il genere umano è reso con un po’ di sarcasmo. La deflagrante perdita di controllo arriva come se l’Alex di Arancia meccanica avesse esagerato con il Latte Più.

L’ascia, l’accetta, il set di affilatissimi coltelli, la pistola sparachiodi, la motosega, le teste mozzate nel frigorifero e gli esperimenti di cannibalismo si susseguono senza sfiorare il puro orrore della pagina. Forse la versione di Netflix è stata sforbiciata in più punti.

Di questa regista canadese, ho visto L’Altra Grace, miniserie con la splendida Sarah Gadon, e vorrei recuperare La scandalosa vita di Betty Page.

Una risposta a "American Psycho, Mary Harron, 2000 [filmTv09] – 6"

  1. metalupo 20 gennaio 2022 / 08:16

    Nella scena dell’ascia il ghigno è quello di Jack Torrance. Grandi, libro e film.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.