Purché non sia una vittoria di Pirro

Si respirava l’aria di Inter-Pordenone. Sufficienza, anzi supponenza; senso di superiorità, troppi sorrisi in panchina, la facilità elementare che porta al gol di testa del più basso, due, tre, quattro occasioni sprecate con leziosità per le quali Conte avrebbe ruggito, mentre Inzaghi digeriva pazientemente, consapevole che l’errore di partenza era stato suo: non puoi giocare contro una delle più belle squadre di Serie A con nove riserve.

È finita con due disastri: Correa fermo per almeno un mese e altri tempi supplementari nelle gambe di calciatori già affaticati. Ma è finita con una vittoria, il rischio è che il risultato nasconda il significato.

Cerco di non essere ipocrita, ma partite come quella di ieri sera mi fanno pensare che con un paio di gravi infortuni – di quelli che hanno martoriato il Napoli, innanzitutto, ma anche Milan e Juve – questa Inter arriverebbe quarta. Fossi nel procuratore di Brozovic, chiederei un milione in più di quelli già accettati dalla società. Semplicemente, senza Brozovic, l’Inter non sa impostare l’azione da dietro, deve snaturarsi, allungarsi, spaccarsi in due, esporsi al contropiede com’era capitato solo contro il Real Madrid. Se poi la vinci con il più bel gol in carriera di Andrea Ranocchia e lo shot di uno che avevi già impacchettato per Genova e che l’ultima volta aveva segnato prima della pandemia, devi saperla riconoscere, la fortuna (il suo sguardo muta repentinamente) e intervenire subito sul mercato. Di acquisti, se parte Sensi, ne servono due.

Pagelle in breve, al solo scopo di sottolineare i demeriti.

Radu 6 / D’Ambrosio 6 / Ranocchia 7, ma dietro ha sbandato parecchio / Dimarco 5,5 / Dumfries 6, gli va spiegato che ogni tanto deve cercare l’uno contro uno / Darmian 5,5 / Vecino 4,5, fuori ruolo, fuori forma, tanto vale metterlo fuori rosa / Gagliardini 5, l’arbitro lo prende di mira – Sacchi 4: è una di quelle serate in cui l’arbitro fischia al solo scopo di dimostrare che lui non è succube dello squadrone, e nel dubbio le fischia tutte per la squadretta – ma lui è legnoso come nelle serate peggiori / Vidal 6,5, ha un’ora di autonomia, ma era l’unico centrocampista da Inter / Correa sv, al quarto infortunio muscolare in una squadra che non ha avuto infortuni muscolari / Sanchez 7, esagera coi tocchetti ma anche stavolta è decisivo / Lautaro 4, indisponente, sbaglia tre gol ma soprattutto sbaglia dieci “scelte” / Dzeko 6,5, enciclopedia vivente sul come rendersi utili anche col il fiatone / Calhanoglu 5, pessime scelte, sembra così molle da non avere nemmeno la forza di calciare gli angoli / Perisic 5,5 / Barella 6,5 / Sensi 9, gol indimenticabile, dopo aver sbagliato palloni elementari / Inzaghi 5, la rimedia, ma non ha motivi per essere orgoglioso: si riveda le formazioni schierate da Juve e Milan, Atalanta e Napoli, Fiorentina e Lazio, e poi ci dica se questo è il modo per “onorare la Coppa”.

16 risposte a "Purché non sia una vittoria di Pirro"

  1. Luigi Baragiola 20 gennaio 2022 / 12:03

    L’ultimissima notizia da Venezia , dà
    i Lagunari con 14 positivi al Covid 19.
    Cheffamo? Purtroppo la Pandemia si sta indirettamente accanendo contro di noi , ma non possiamo farci niente.
    In confronto i supplementari di ieri sera sono stati un allenamento.
    Per ieri sera, a Perisic darei almeno la sufficenza .
    Il Turco ha sventagliato 5 lanci
    di quaranta metri consecutivi , con una precisione chirurgica, che valevano il prezzo del biglietto.
    Un bel 6,5 (almeno) a Calhanoglu anche per il ritmo che ha portato in squadra.
    A Barella 7,5: un’ora da vero Fuoriclasse del centrocampo e a tutto campo.

    • Rudi 20 gennaio 2022 / 14:45

      A me il turco non è piaciuto. Ha fatto tanta confusione.

  2. antonior66 20 gennaio 2022 / 12:47

    D’accordo con Luigi. Aggiungo che nel primo tempo la tanto bistrattata Inter B non ha fatto vedere palla all’Empoli. Il problema è che non siamo entrati in campo nel secondo tempo, e finché Inzaghi non ha messo in campo i pezzi grossi abbiamo sofferto. Vidal ha un’oretta di autonomia, ma quell’ora la fa bene. Certo non è Brozovic, ma non è colpa sua. Poi, una cosina sull’arbitro: la non ammonizione del giocatore che fa fallo su Correa è inconcepibile. Gli è saltato addosso in un modo assurdo.

    • Rudi 20 gennaio 2022 / 14:44

      D’accordo sulla buona ora di Vidal e sul pessimo arbitraggio.
      Ma a me la squadra era piaciuta poco anche nel primo tempo, solo Sanchez inventava, e la prestazione di Lautaro mi è parsa agghiacciante.

  3. Luigi Baragiola 20 gennaio 2022 / 13:43

    Caro Antonio noi ci siamo compattati come squadra solo con i cambi e “l’artiglieria pesante” del centrocampo. Fino al 60′ eravamo molto molto lunghi . L’Empoli era in campo molto meglio di noi —anche nel primo tempo- e ci entravano fra le linee quasi come volevano. Gianni Brera diceva che “il calcio e’ un mistero agonistico” e dal mancato e quasi fatto 3a1 per l’Empoli siamo passati al 2a2 .

    • Rudi 20 gennaio 2022 / 14:42

      Per 20-25 minuti, la squadra è rimasta spaccata in due, a ogni palla persa l’Empoli arrivava al tiro…
      Ma temo che il gol di Ranocchia stendera’ un velo consolatorio.

  4. Daniele Jacca 20 gennaio 2022 / 14:00

    Caro Rudi, trovo che il post sia troppo negativo. Innanzitutto, tranne Sanchez e Dumfries, nessun big ha accumulato la “fatica dei supplementari”, visto che i titolari sono entrati al 70′ e hanno quindi fatto solo una sgambata.
    Ho condiviso la scelta di Inzaghi di scendere in campo con le seconde linee, sia per dare la possibilità ad alcuni elementi (Ranocchia, D’Ambrosio), che se ne stanno sempre in panca senza fiatare, di lasciare il segno sulla stagione, sia perché altri elementi, strapagati, dovranno pur rendersi utili in qualche modo…
    Per lunghi tratti abbiamo giocato bene anche senza regista, anche senza titolari, anche contro una squadra libera e bella. Certo, da questa partita emerge chiaramente un verdetto: serve a tutti i costi una punta.

    • Rudi 20 gennaio 2022 / 14:40

      Ognuno vede le cose a modo suo. A me pare che senza il gol di Ranocchia saresti arrivato a conclusioni diverse.
      Una punta, certo. E se va via Sensi, serve anche un centrocampista.

      • pgkappa 20 gennaio 2022 / 16:22

        rudi non abbiamo un euro da spendere voglio proprio vedere cosa si inventa marotta. temo un salcedo ….

    • wwayne 21 gennaio 2022 / 12:29

      Ho appena letto su tuttomercatoweb una vera e propria bomba di mercato: a Giugno Cuadrado viene all’Inter a parametro zero. In tal caso, mi pare scontato che a D’Ambrosio non verrà rinnovato il contratto. Anzi, in realtà D’Ambrosio sarebbe di troppo anche se non arrivasse Cuadrado: a destra il titolare è Darmian e la riserva è Dumfries, a sinistra il titolare è Perisic e la riserva è Dimarco. Non a caso nella partita con l’Empoli pur di trovargli spazio Inzaghi è stato costretto a schierare D’Ambrosio come uno dei 3 difensori.

  5. gigidibiagio 21 gennaio 2022 / 10:15

    Io non l’ho vista ma mi chiedo: come si concilia la preoccupazione per aver messo altri supplementari nelle gambe con il fatto che sono state schierate nove riserve?

  6. antonior66 21 gennaio 2022 / 10:35

    E col fatto che probabilmente salteremo anche il Venezia?

    • gigidibiagio 21 gennaio 2022 / 13:23

      Rudi è la salutare zavorra quando presi dall’euforia cominciamo a volare un po’ troppo con la fantasia, la necessaria quota di sano pessimismo che ci fa tenere i piedi per terra.

      E ha due grandi pregi: parla sempre prima e se sbaglia lo riconosce senza tanti “se” e tanti “ma”.

      Però stuzzicarlo sul tema ogni tanto è divertente

      • wwayne 21 gennaio 2022 / 16:39

        E’ opportuno tenere i piedi per terra anche perché non sarebbe la prima volta che Inzaghi crolla nel girone di ritorno. L’anno scorso noi viola ne abbiamo beneficiato alla stragrande, perché ci siamo salvati grazie ad un’imprevedibile vittoria su una Lazio arrivata a Firenze già stracotta. 10 giorni dopo Inzaghi regalò la salvezza anche al Torino.

  7. Gert 58 21 gennaio 2022 / 10:40

    Ghedini avevamo capito che non ti è piaciuta la partita dell’Inter e che non ti è piaciuta la gestione di Inzaghi e che non vedevi l’ora di rimetterti a lamentare…ma non c’è bisogno di commentare ogni commento per ribadirlo…:-))

  8. francesco 22 gennaio 2022 / 10:42

    Esagerato Rudi

    In coppa Italia pochissimi hanno fatto bene e quasi tutti giocano in questa fase con la squadra B.

    Abbiamo vinto e secondo me con pieno merito e direi che va bene cosi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.