Suits, la serie (1)

Creata da Aaron Korsh e trasmessa per nove stagioni – 134 episodi – dalla rete via cavo USA Network, a partire dal 23 giugno 2011, Suits è un “legal drama” laccato e sofisticato. In Italia, è arrivato il 10 marzo 2012 ed è tuttora disponibile su Netflix. La prima stagione si compone di 12 episodi, per circa 9 ore complessive.

New York. Mike Ross è un giovane dotato di una prodigiosa memoria “eidetica”: ogni testo che legge, ogni parola che ascolta, ogni volto che incrocia restano indelebili. Per pagare la casa di riposo alla nonna, Mike accetta di consegnare una valigetta piena di marijuana per conto dell’amico Trevor, ma le cose si complicano, sul luogo della consegna trova due poliziotti in borghese, cerca di sfuggire all’arresto, e per caso si introduce nella coda di giovani avvocati, tutti usciti da Harvard, che aspirano a entrare nel prestigioso studio legale Pearson-Hardman. Stanno per assumere un nuovo “associato” da affiancare a Harvey Specter, appena divenuto “socio senior”.

Harvey Specter è uno dei più brillanti avvocati newyorkesi, pare non abbia mai perso una causa. Neanche a dirlo, anche lui si è laureato a Harvard. Selezionare il nuovo collaboratore è un obbligo che lo annoia, perciò si affida all’intuito della fidatissima segretaria, Donna Paulsen, che coglie al volo il potenziale di Mike. Stanco dei laureati patinati che Harvard sforna a tutto spiano, e impressionato dalle sue doti naturali, pur sapendo di esporsi a un grande rischio, Harvey decide di assumere Mike…

Gabriel Macht interpreta Harvey Specter, Patrick J. Adams è Mike Ross; ruoli essenziali sono affidati ad altri componenti dello studio legale Pearson-Hardman: Louis Litt, Rachel Zane, Donna Paulsen e la titolare, Jessica Pearson; a interpretarli sono Rick Hoffman, Meghan Markle (futura duchessa di Sussex, avendo sposando in seconde nozze nel 2018 il principe Henry), Sarah Rafferty e Gina Torres.

All’inizio della saga, Macht ha trentanove anni e i suoi ruoli cinematografici più considerevole erano stati in The Good Sheperd (De Niro, 2006) e La regola del sospetto (Donaldson, 2003), inoltre era stato il protagonista di The Spirit (2008), regia di Frank Miller.

Canadese, Adams aveva trent’anni (ne dimostrava meno) e aveva preso parte a Lost. Hoffman aveva cinquantuno anni e Sarah Rafferty trentanove, per entrambi i 134 episodi di Suits rappresentano il vertice della carriera. Quanto all’elegantissima Gina Torres (1969), di origine caraibiche, ho scoperto che ha fatto parte del cast di Matrix Reloaded e Matrix Revolutions. – 1, segue –

Pubblicità

4 risposte a "Suits, la serie (1)"

  1. kund3ra 23 settembre 2022 / 15:06

    Ho visto diverse stagioni, mi sembra 5, poi ho mollato. I casi sempre più complessi da seguire (il sistema americano così diverso dal nostro non aiuta) e la trama che si “stanca” negli anni non hanno aiutato. Limitarsi a 3 stagioni ne avrebbe sancito un successo e una memoria migliore.

    • Rudi 24 settembre 2022 / 08:47

      Sono arrivato alla fine della seconda. Mi prenderò una pausa, ma un altro paio penso che in futuro le vedrò. Il format è azzeccato, ai personaggi ti affezioni, mi aspetto che Mike (o Harvey) se ne vada dallo studio e i due si trovino su opposte sponde…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.